Oltre il porno: Testing My Poise

27 Gennaio 2022

A fine ottobre del 2021 siamo andate a farci una scorpacciata di porno al Porn Film Festival di Berlino. La vetrina berlinese offre sempre tanti stimoli e un raduno di comunità che in questo periodo fa davvero bene al cuore. Tra i tanti lavori che ci hanno colpite ci siamo innamorate di Testing My Poise il videoclip realizzato da Silvia Maggi per l'omonima canzone di Ovo, gruppo indie noise rock italiano formato da Stefani Pedretti e Bruno Dorella, in collaborazione con Gnucci, rapper italiana trasferitasi in Svezia.

Abbiamo conosciuto Silvia a Berlino e le abbiamo chiesto un'intervista per parlare di questo videoclip dalla sensualità Camp e della sua realizzazione. 

Con questa intervista inauguriamo la sezione Oltre Porno del nostro blog: un luogo in cui parlare di progetti che non sono porno ma gravitano nella sfera della sessualità, degli immaginari queer, femministi, sex positive. Insomma di quelle cose che ci danno piacere!

D- Com'è nata l'idea di questo videoclip?

R- Sono una fan degli OvO e quando Alos mi ha inviato il loro album "Miasma" ho avuto subito un debole per "Testing my Poise". La collaborazione tra due figure femminili così forti e iconiche come Gnucci e Alos mi ha fatto fantasticare su una battle tra due dominatrici che termina con un finale felice, come si vede nel videoclip!

D- Noi notiamo riferimenti ad alcuni generi cinematografici e ad alcuni registi. Ci puoi raccontare a chi ti sei ispirata?

R- Volevo che l' atmosfera del videoclip fosse permeata da un' irriverenza grottesca, quasi comica. Mi sono ispirata a due colossi e miti quali John Waters and Russ Meyer per la creazione dei personaggi e la storia. Ovviamente la collaborazione con Sadie Lune e Madame X é stata cruciale, in quanto loro stesse hanno abbracciato questa idea mettendosi in gioco e performando la loro sexissima comicità!

D- In che modo dialogano secondo te porno e videoclip? E come dialoga questo immaginario con il genere musicale degli Ovo?

R- Penso che la musica sia di per sé molto sensuale e a volte estremamente sessuale. Se non si interseca al porno, sicuramente lo fa con l' erotismo... ma la musica degli OvO é decisamente pornografica!

D- Come mai hai voluto girare in pellicola?

R- La scelta della pellicola é avvenuta sempre per avvicinarmi all' immaginario slapstick sexy della metà degli anni '60 , perché adoro la grana della pellicola super 8 e perché Imogen Heath (cameraperson) è bravissim* e volevo tornare a lavorare con lei*!

D- Come hai scelto le due performer?

R-Entrambe le perfomers sono icone della scena Sex Positive berlinese. Con Sadie Lune é una amicizia che dura da anni, in quanto facevamo parte di uno stesso collettivo, con Madame X ci siamo invece conosciute proprio per girare il videoclip, ed é stato un match perfetto! Penso che loro due insieme siano state la combo ideale per questo lavoro!

Silvia Maggi é un'artista, autrice e regista residente a Berlino.
I temi del suo lavoro sono influenzati dalla partecipazione nell'attivismo e dalle politiche queer mentre l'approccio al film é influenzato da più di dieci anni di studi sullo Zen e lo Yoga.
Al centro del suo lavoro troviamo i temi della memoria, un senso agrodolce di nostalgia e la presenza del qui ed ora.

Riepilogo
  • Nessun video aggiunto.